È una sensazione strana.
Ti toglie il fiato, ti lascia senza respiro.
Quando ti mancano troppe persone insieme, ti manca anche tutto il resto.
Clongowes, ricordi che ti cambiano. (via sopravvivodiricordi)

(via onlypizzaisforever)


Certe notti prima di addormentarmi mi tocco i capelli e fingo che quelle siano le tue carezze



Siamo davvero estranei adesso?
Vogliamo comportarci così? Cancellarci dalle reciproche vite? Come un errore di battitura, come un tratto troppo calcato?
E allora va bene, saremo come bambini adirati, alzeremo il mento al passare dell’altro, fingendo di non vederci, fingendo di non soffrire, fingendo di aver dimenticato.
E tu? Ci sei riuscito a dimenticarmi? Ad annullarmi, a eliminare le mie tracce dalla tua vita?
Hai scelto di dimenticare tutti i nostri discorsi seri, le nostre notti insonni, le telefonate inutili, i nostri pareri volubili, le discussioni inconcludenti, le nostre fughe dietro casa, le corse appresso ai pullman, i nostri sentimenti intercambiabili, come pezzi dei lego.
Hai deciso che ora stai meglio, che senza di me sei una persona migliore, che il tuo cuore è tornato quello di un tempo, freddo, solido, tutto d’un pezzo. Hai scelto che alla fine non hai sofferto così tanto per me, che era una malinconia passeggera, che era la pressione del momento. Ora stai bene, hanno detto.
Facciamo finta di nulla, eliminiamoci. Facciamolo in fretta, prima di avere il tempo per ripensarci, però.
Elimina me, così come elimini il mio numero, il mio contatto su Facebook, il mio compleanno dall’agenda e le mie foto dal cellulare.
Cancelliamoci.
Un errore di battitura, ecco cos’eravamo.

(via uninfinitodietroadunosguardo)

a riuscirci.

(via bloccataneisuoisogni)

Diciamo che se l’ha fatto lui, forse posso riuscirci anche io.

(via nata-nel-posto-sbagliato)



E mi hai lasciato andare via,
Con gli stessi occhi con cui mi avevi promesso
Che saresti rimasto per sempre.
Gliocchituoiparlano (via gliocchituoiparlano)

(via gliocchituoiparlano)








Vivere separata da tutti comporta dei pericoli, ma pericoli di quel genere mi fanno meno paura
Cappuccetto rosso sangue

Hai un carattere forte, dicevano. La sera non dormo, pensavo.